27/11/2018

Eventi | Incontro “Giving Books Day”

L’obiettivo di cercare un costante confronto con altre realtà che portano avanti i nostri stessi obiettivi ci ha consentito di conoscere l’interessante realtà del GivingTuesday, movimento nato negli Stati Uniti e rapidamente cresciuto in tutto il mondo diffondendo la cultura del dono attraverso la promozione di una giornata dedicata così come il Black Friday, il Cyber Monday e altri appuntamenti consumistici stimolano il nostro desiderio di shopping (sul sito https://givingtuesday.it  tutti i dettagli dell’iniziativa).

Nello stesso periodo stava prendendo forma l’idea di un centro di aggregazione per tutti coloro che sono interessati alla storia alla cultura ed alle tradizioni della nostra Regione attraverso una “biblioteca condivisa”, cioè creata attraverso la donazione (o anche il semplice prestito) di volumi da parte di chiunque avrà voglia di condividerli per farli diventare parte di un qualcosa di più grande e significativo

E’ così che il GivingTuesday è diventato per noi Giving Books Day, cioè la prima giornata di una campagna che svolgeremo sul territorio per stimolare una sorta di book crossing organizzato (ma non temete potrete consultare o prendere in prestito anche se non avete nessun libro da portare) finalizzato alla promozione della lettura ed al recupero delle nostre radici e della nostra identità, incoraggiando inoltre la rivalutazione del libro quale strumento di formazione della persona.

Il 27 Novembre (giornata del GivingTuesday per l’anno 2018)  è stato annunciato il progetto – che proseguirà fino al termine del mese di Febbraio del 2019 con l’obiettivo di raccogliere almeno 100 volumi dedicati alla nostra Regione – in un incontro a Palazzo Lancellotti di Casalnuovo durante il quale, moderati dalla giornalista del Corriere del Mezzogiorno Anna Paola Merone, hanno dato il loro contributo Gianluca Isaia (CEO della Isaia & Isaia Spa e Presidente della Fondazione Isia-Pepillo), Massimo Pelliccia (Sindaco di Casalnuovo), Marco Cecchini (Presidente Associazione Italiana di Fundraising), Tommaso D’Alterio (Direttore Generale della Fondazione Isaia-Pepillo) e Simona Visone (Assessore allo Sviluppo Culturale del Comune di Casalnuovo).

Tra il pubblico presente, esponenti di enti locali, del mondo della scuola e della società civile che hanno colto positivamente l’invito a farsi promotori della nostra biblioteca condivisa, un luogo che custodirà libri che raccontano di Napoli e della Campania ed accessibile a tutti – in particolare ai giovani che vorranno sapere e conoscere di più sulle proprie radici e tradizioni – donando già i primi libri: racconti sulla storia di Napoli, testi scritti in lingua napoletana, classici – e meno classici – di autori campani. Insomma, libri diversi ma tutti con un unico filo rosso che li tiene uniti: “Napoli e la Campania come fonte di ispirazione”.

Ovviamente quello è stato solo l’inizio per l’attività della nostra biblioteca, che speriamo possa raggiungere grazie al contributo di tutti un numero di volumi molto più elevato, prevedendo fin d’ora anche la possibilità di entrare in rete con altre esperienze, preferibilmente del mondo Non Profit, dedicate alla promozione della lettura e della cultura in senso più ampio come strumento di crescita civile e sociale di una comunità.

Per dare anche voi un contributo non vi resta che portare il vostro libro!

     

Torna alle notizie Torna alle notizie