24/04/2020

Progetti | Formazione sartoriale

Quando abbiamo impostato il nostro progetto di formazione l’idea del “sarto 2.0” ci è sembrata la migliore per rappresentare l’obiettivo di una nuova generazione di artigiani naturalmente padroni della tecnica indispensabile per raggiungere un livello qualitativo senza compromessi, ma anche pronti ad aggiungere nuove dimensioni al loro bagaglio professionale ed umano.

Non immaginavamo di certo che in poco tempo tutti saremmo stati chiamati ad abbandonare le nostre vecchie certezze per poter stare in un “mondo nuovo”, ma oggi più di prima ci sembra indispensabile non lasciare solo ai più fortunati che possono frequentare le scuole migliori l’idea della capacità di adattamento ad un contesto che cambia rapidamente ed anche imprevedibilmente.

Consapevoli che occorrono parecchi anni affinchè un giovane volenteroso e di talento diventi un “sarto finito”, non intendiamo dare nessuna “patente” ma una cassetta degli attrezzi grazie alla quale, dopo un percorso di tre anni con 600 ore all’anno dedicate a tutte le fasi essenziali (taglio confezione e stiro) alle riparazioni ed alla presa delle misure, si possa col tempo raggiungere il più alto livello qualitativo

Al tempo stesso riteniamo che un sarto 2.0 debba maneggiare l’Inglese ed il Digital per interpretare questo antico mestiere in chiave moderna e come una nicchia tra le più iconiche  nel mercato del lusso internazionale; a questa parte intendiamo dedicare circa 300 ore l’anno gestite da docenti altamente quallificati ma anche da tecnici e manager del settore che diano un punto di vista pratico ed operativo

Infine i nostri giovani partecipanti potranno beneficiare dei risultati dell’attività connessa di ricerca storica incentrata sulla nascita della tradizione sartoriale napoletana, acquisendo grazie ad essa consapevolezza delle proprie radici e senso di identità, elementi che ormai nelle analisi più avanzate sono considerati decisivi per l’attrazione dei talenti.

A tale proposito vi consigliamo di consultare in questa sezione del sito l’articolo del 31.05.19 pubblicato in occasione dell’evento a Montecitorio nel quale Fondazione Altagamma (associazione di oltre cento aziende italiane di tutti i settori del lusso) ha presentato la campagna “I Talenti del Fare” che ruota intorno a 24 progetti formativi di eccellenza tra i quali il nostro.

Naturalmente si genera vero impatto sociale se si creano opportunità per chi una situazione ordinaria non potrebbe accedervi: coerentemente con la nostra mission e i nostri obiettivi statutari, il progetto riservato alle fasce più disagiate del mondo giovanile prevede lezioni totalmente gratuite e, con l’appoggio dei sostenitori, anche risorse specifiche per sostenere l’impegno dei partecipati

Torna alle notizie Torna alle notizie
associato a Assifero