14/12/2019

Progetti | Napule s’ha dda ‘mparà

Con il terzo ciclo di incontri si è concluso il primo corso di lingua napoletana organizzato dalla nostra Fondazione a Casalnuovo. Protagonista di tali lezioni una serie di letture tratte da varie opere comprese fra Cinquecento e Novecento, nonché diversi brani attinti dal repertorio della canzone napoletana.

A partire dal 9 novembre i partecipanti sono stati allietati dall’ascolto di canzoni come Il Canto delle lavandaie, Fenesta Vascia e Michelemmà e dalle poesie di autori ben noti all’interno dello scenario napoletano come Salvatore Di Giacomo, Gian Battista Basile e Ferdinando Russo.

Il 14 dicembre si è poi svolta la consegna ai partecipanti più assidui dei “pezzi di carta” in cui si conferma che tutti loro hanno ormai imparato a leggere e scrivere il napoletano bbunariello (quindi lasciando già intendere la possibilità di ulteriori iniziative per consentire agli appassionati di migliorare ancora la loro padronanza di questa lingua così affascinante). Un grazie particolare va ovviamente a loro per la passione con cui si sono dedicati allo studio della lingua napoletana, prestandosi anche a girare dei brevi video in cui illustravano ironicamente i benefici di questo corso

Si ringrazia inoltre il Sindaco di Casalnuovo Massimo Pelliccia intervenuto per confermare la vicinanza dell’Amministrazione Comunale al progetto, e meritevole di uno speciale “pezzo di carta” per aver consentito la realizzazione di questo corso

Infine, un ringraziamento a Davide Brandi, Presidente dell’Associazione I Lazzari, per la dedizione, l’impegno mostrato e per la collaborazione offerta nel corso di questi mesi, ed al team della Fondazione per la cura costante verso tutti i dettagli necessari alla buona riuscita degli incontri

A tutti grazie assaje assaje. 

Torna alle notizie Torna alle notizie
associato a Assifero