17/07/2019

Progetti | Napule s’ha dda ‘mparà

Dopo le tre lezioni nell’Auditorium del Museo e Real Bosco di Capodimonte, il progetto dedicato alla lingua napoletana è entrato nel vivo con un (per)corso di tre moduli da cinque incontri ciascuno nello storico Palazzo Lancellotti di Casalnuovo, dove il Comune ha assegnato alla Fondazione degli spazi finalizzati ad attività socio-culturali.

Mercoledì 5 giugno è partito il primo modulo, durante il quale i partecipanti si sono cimentati anche con degli esercizi sull’ applicazione della metafonia nel passaggio dal maschile al femminile o dal singolare al plurale, sull’ applicazione delle legazioni vocaliche e sull’ uso dell’articolo.

Graditissima ospite Gianna Caiazzo di vongolen@apulitane-Napoli: lingua e cultura nel quotidiano per un giro tra errori ed orrori del napoletano sul web.

Notevole è stato poi l’entusiasmo dimostrato dal pubblico che ha risposto con competenza ed interesse innanzi al tema della lingua napoletana. Interventi, domande ed appunti sono stati presi non solo su taccuini e quaderni ma anche su cellulari e tablet favorendo così il sorgere di un interessante connubio fra tradizione e innovazione volto ad evidenziare, tra l’altro, come la passione per la lingua napoletana sia davvero capace di restare al passo con i tempi.

Torna alle notizie Torna alle notizie
associato a Assifero